Consigli di lettura per l’estate e le stagioni che verranno

Consigli di lettura per l’estate e le stagioni che verranno

Pubblicato il Pubblicato in Blog

È il periodo dei consigli di lettura per l’estate.
Ne approfitto per pubblicare qualche appunto, un po’ pigro se devo essere sincera, sui libri che ho letto recentemente (con recentemente intendo gli ultimi 5/ 6 mesi).
—-

Sei Quattro, Hideo Yokoyama – Mondadori [eBook]

Un po’ di Giappone non guasta mai. E non si vive di solo Murakami (tra l’altro, ancora non ho letto i suoi ultimi libri).
“Sei Quattro” è un libro in cui si intrecciano tante storie, da una parte ci sono quelle “collettive”: un vecchio caso di rapimento e uccisione di una bambina, in codice “Sei Quattro”, importante per l’intera narrazione; le questioni interne alla polizia di D e i dissidi tra settore operativo e settore amministrativo. Dall’altra, ci sono le storie “private” dei protagonisti che, soprattutto nel caso di Mikami, personaggio principale del libro, hanno diverse cose per la testa.
—-

Uno Sette, Hideo Yokoyama – Mondadori [eBook]

Dopo aver apprezzato “Sei Quattro” e ritenendo di essere entrata nel mood narrativo di Yokoyama ho deciso di leggere anche “Uno Sette”, sempre in ebook.
Decisamente più leggero di “Sei Quattro”. Ci sono descrizioni meno lunghe e tediose di dinamiche personali e rapporti lavorativi.
—-

L’amica Geniale, Elena Ferrante (1, 2, 3) – Edizioni e/o [eBook]

Ho letto i primi 3 volumi e mi sono fermata, perché ogni tanto, leggendo, ho fatto fatica a sopportare Lina e Lenuccia, e poi perché c’è tanto altro da leggere che sembra molto più interessante. Quindi ho deciso di prendermi una pausa e di leggere l’ultimo libro quando mi andrà.
Il libri sono scritti molto bene e, forse, proprio perché sono scritti molto bene, sono anche molto fastidiosi. O, altra probabile ipotesi, sono io che faccio molta fatica a guardare all’Italia del passato con nostalgia e occhi teneri.
—-

Un’Odissea, Daniel Mendelshon – Einaudi

Lo dico subito: questo libro mi è piaciuto molto.
Non è un commento dell’Odissea. Ripeto, non è un commento dell’Odissea.
I temi dell’Odissea si combinano e si intrecciano con gli aspetti privati della vita del protagonista e di suo padre.
Il come lo si scopre solo leggendo!
—-

Tokyo Express, Seicho Matsumoto – Adelphi [eBook]

Riporto una conversazione a proposito di questo libro:
io: È uscito il nuovo libro dell’autore di Tokyo Express…
C: Tokyo Express ce l’ho in lista, ancora non l’ho letto
io: io l’ho letto
C: ah… cosa te n’è parso?
io: boh!
—-

Il maledetto United, David Peace – Il Saggiatore

Il calcio non è il male dei nostri tempi.
Il calcio non è il male dei nostri tempi.
—-

La Straniera, Claudia Durastanti – La Nave di Teseo

Questo è il mio consiglio spassionato per l’estate.
È un libro molto denso, la mia copia è piena di ‘orecchiette’ che ho fatto per individuare i passaggi che mi hanno colpita di più. Poi, è scritto bene, a tratti con una scrittura molto ricercata.
In rete ci sono tante recensioni belle e profonde.
Il mio commento, invece, è tutto qui: inizia e finisce con il consiglio di leggerlo.
—-

Fiore di neve e il ventaglio segreto, Lisa Lee – Tea [eBook]

Un libro che parla di relazioni tra donne e di una scrittura conosciuta e tramandata solo tra donne (ho letto il libro solo per questo motivo, ci sono arrivata perché ne parla Maryanne Wolf in “Proust e il calamaro”, libro dedicato alla lettura: io mi porto dietro questa eredità della mia vita precedente e le questioni che riguardano l’oralità, la scrittura e la lettura mi intrigano parecchio).
Un libro che descrive e fa conoscere un mondo lontano e distante nello spazio e un po’ anche nel tempo.
—-

I tempi nuovi, Alessandro Robecchi – Sellerio

Trovo la scrittura di Alessandro Robecchi balsamica.
Quindi consiglio la lettura dei libri, tutti, anche in ordine sparso, che hanno come protagonisti Carlo Monterossi, Oscar Falcone, Tarcisio Ghezzi e la sua Rosa, e l’umanità varia che popola questo tempo.
—-

Appartamento 401, Shuichi Yoshida – Feltrinelli [eBook]

5 coinquilini e 5 modi diversi di vedere sé stessi, gli altri abitanti dell’appartamento e la convivenza.
—-

La fila, Abdel Aziz Basma – Produzioni Nero [eBook]

Un potere poco manifesto e una fila che si forma per entrare in contatto con ‘La porta’. Non so se reale o surreale, mi ha ricordato un po’ i tempi che viviamo e un po’ “Il deserto dei tartari”.
—-

Just Kids, Patti Smith – Feltrinelli

Siccome sono brava e buona ogni tanto capita che qualcuno mi fa un regalo.
Ho ricevuto questo libro qualche giorno dopo aver visto il concerto di Patti Smith a Taranto per l’edizione 2019 del Medimex (sono sempre più convinta che l’unico aspetto positivo di vivere a Matera sia avere la Puglia dietro l’angolo).
Che dire? È un libro bello e io sono troppo di parte per poter essere obiettiva.
Parla della musica che amo e dei musicisti che più adoro. E poi parla di una relazione di amore/ amicizia e del processo di formazione che ha trasformato una giovane ragazza nata di lunedì nel North Side di Chicago nella regina indiscussa del rock.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *